ONIRICO 51

Capita di non essere assolutamente coscienti di quello che siamo, o che sembriamo. Perché non è il momento, perché semplicemente abbiamo la testa impegnata da altro, a volte prigioniera, di altro. Fatto sta che sì, dopo il Festival, dopo scritture e chiamate notturne, ci si incontri. Arrivi, alto, andiamo a mangiare. Una cena onesta, il […]

Continua a leggere "ONIRICO 51"

VELOCITÀ VS NORMALITÀ

Ti prenderei a pugni. Non c’è un motivo scatenante, un episodio. Ci sono anni, anni di ricerca, di domande. Ci sono stati pure quelli dell’accettazione, perché sì, dai, alla fine che ci vuoi fare, non lo fa con cattiveria. Ma il riconoscimento di una causa non è la soluzione della stessa, l’assuefazione all’assenza non è […]

Continua a leggere "VELOCITÀ VS NORMALITÀ"

MA TU SEI QUI PER ME?

Le due. E mica il sonno arrivava. I pensieri invece erano lì, tutti lì, e in più una canzone facilina da radio rimasta in testa che no, non va. Soprattutto non c’entrava niente con i pensieri. Aggrovigliati come le cuffiette messe in tasca. L’amico momentaneamente lontano gli aveva appena scritto che laggiù, in Extremadura, sarebbe […]

Continua a leggere "MA TU SEI QUI PER ME?"

RIDEFINIRE

Sanremo per me è tante cose. Da sempre il festivàl che guardavo da bambino, dal 1992 con copiosi occhi al cielo in famiglia, ché quella volta c’era solo un televisore per piano. Il Festival di cui ho fatto sempre tutte le imitazioni e dirette via mail (nel 1997 non c’erano i blog) nonché via sms […]

Continua a leggere "RIDEFINIRE"

FUORIPROGRAMMA

Non so se si possa definire downsizing territoriale o semplicemente ritorno alla realtà. Fatto sta che ieri, mettendo una forte controtendenza al periodo orso e malmostoso, si è usciti, tutti. A dire il vero io mi sono proposto già in settimana di stare fuori tutte le sere. E l’ho fatto. Dovevo stare lontano dal computer, […]

Continua a leggere "FUORIPROGRAMMA"

BORSONI TRIDIMENSIONALI

Ma che diavolo ci faccio qui. Parlava, ne parlava, ascoltava, ne ascoltava, di ogni. Guardava negli occhi l’amico, leggeva l’amica e i loro pensieri. Anche gli amici del bar: si vedeva, erano stufi, o forse perplessi. Era come se ci fosse stata un’epidemia di malcontento, di malumore, di malmostosità. Al tempo stesso, notava un panta […]

Continua a leggere "BORSONI TRIDIMENSIONALI"

NON CONFORME

-E tu poi cos’hai fatto? -Io? Io ho perso. Non era assolutamente dell’umore, non voleva, non gradiva, non capiva. Gli anni ormai erano passati, tutto era già visto, già fatto, già sperimentato. Questo perché si era abbassato alla legge di conformità, il livello si stava talmente abbassando che spiccava, per intelligenza. Sapeva di esserlo, ma non […]

Continua a leggere "NON CONFORME"