trenta notti trenta letti #21


trenta notti trenta letti nasce da una scelta: non rientrare a casa mia per un mese. Il motivo non è importante e la sfida è trovare ogni giorno un nuovo letto. Chiederò a chi mi ospita che cosa significa per loro la parola libertà. In questo momento per me la libertà è un viaggio, un viaggio che durerà trenta giorni nelle vite delle persone che fanno parte della mia.

LA CASA DI GIACOMO E GIACOMO

JJ, Jackie, Lalla, Mary J o Giacomo che dir si voglia è mio amico dal 1991. Ci siamo conosciuti al tennis, perché in quegli anni si usava così, e poi abbiamo scoperto di essere anche a scuola assieme. Ci salutavamo dicendo Sayonara e, ad oggi, nessuno dei due sa perché. Succede poi che ci ritroviamo all’oratorio parecchi anni dopo: eravamo delle giovani principesse col pizzo che governavano il corso di teatro del centro estivo. Un corso particolare, perché invece di portare in scena sacre rappresentazioni e affini, noi andavamo sul palco con La Bibbia di Giobbe Covatta o storie in cui c’erano almeno tre travestite e qualche suora che fumava. Inutile dire che eravamo amatissimi nel centro salesiano. In quegli anni poi i nostri capelli si allungavano, vivevamo di Friends e sapevamo a memoria tutte le puntate della Tata: un vanto per i nostri padri, medici, seri, tutti d’un pezzo. JJ si è anche decolorato il pizzetto: forse avrei dovuto capire da lì che avrebbe vestito con stile per tutta la vita. Ricordo il suo coming out al Bar da Ado: “Andre, mi sa che mi piacciono i ragazzi.” La risposta ovviamente fu: “…quindi sei innamorato di me?” “No”, disse JJ. E ovviamente fui offesissimo per settimane.

Ringrazio e chiedo prima di uscire: Ma che cos’è la libertà?

JJ: Come diceva Agrado: Costa molto essere autentica, signora mia, e in questa cosa non si deve tirchia perché una è più autentica quanto più somiglia all’idea che ha sognato di se stessa.
Giacomo: La libertà è non sapere cosa fare da grandi. Anche da grandi. Senza alcuna fretta di saperlo.

Uscendo vedo JJ che mette il pranzo nello zaino di Giacomo. Non credo riuscirò a vedere cose più libere e belle oggi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...