Post365days: #6

Io e la mia socia abbiamo deciso che dobbiamo ampliare il nostro catalogo di talenti per Bee Free, la nostra agenzia. Per questo oggi c’è stato il primo open day, un momento in cui abbiamo voluto conoscere nuova gente da integrare nei progetti futuri. Anche perchè non avendo il dono dell’ubiquità… una soluzione va trovata. […]

Read more "Post365days: #6"

Post365days: #5

La mia genitrice mi lascia sul cruscotto l’ultima copia de L’Espresso. PROLETARI DIGITALI, il titolo. Lavorano al computer, senza orari né tutele, per realizzare video, software, siti web. Creativi? Mica tanto. Ecco i manovali del nuovo millennio, che in Italia sono già mezzo milione, il sottotitolo. Ovviamente mi sono subito incazzato. Perché di operai stiamo parlando, […]

Read more "Post365days: #5"

Post365days: #4

Ieri sera la mia mamma era qui a Milano. Mi ha detto per un congresso stamattina, ma ho il sospetto fosse qui per la settimana della moda uomo. Vabbè. Non eravamo soli, c’erano due colleghe (no, non fa la fashion blogger, anche perché la parola collega sottende che si lavori, sicché…) e allora le ho portate […]

Read more "Post365days: #4"

Post365days: #3

Mi piace andare al parco e starmene in mezzo ai cani. Mi sento a casa, faccio i miei giretti, scodinzolo, saluto gli altri cani e via, son tranquillo. Mi piace soprattuto perché me ne sto bello zitto, sotto un grande albero, e leggo. Non leggo più come un tempo. Trovare il tempo per leggere sembra […]

Read more "Post365days: #3"

Post365days: #2

Non c’è stato tempo per scrivere ieri, ma questo testimonia come la scrittura non sia un atto assoluto ma radicalmente legato a quello che viviamo. Il processo di conoscenza di quello che è la nostra rivoluzione parte sul campo e non è empirico. É un processo che contempla ascolto e resilienza. Leggere tutte le carte, […]

Read more "Post365days: #2"

post365days: #1

Questo blog è fermo da cinque mesi. E non va per niente bene. Sono mesi in cui ho lavorato continuamente, senza sosta per costruire il presente, garantire il futuro. Ho anche vissuto moltissimo. Intensamente. Credo che se non si vivono le cose non ci si possa permettere di scriverle. Almeno non per come scrivo e […]

Read more "post365days: #1"