“…ho rispettato ogni persona che ho incontrato, ANCHE gli omosessuali”

Annunci
Continua a leggere "“…ho rispettato ogni persona che ho incontrato, ANCHE gli omosessuali”"

treanime

In questi giorni la parola famiglia torna a galla di continuo, nonostante correnti, basse maree e soprattutto basse intelligenze. Io ci pensavo prima, mentre guidavo lo scooter (sarà mica una macchina la smart), a come un fulcro viscerale come il legame con chi ci ha creato non rappresenti l’unico vincolo che ci lega a questo pianeta.

Cenavo con una bellissima donna che non mangia la carne, bevevo la birretta con un bell’amico che ha molto più cuore dei tatuaggi che porta. Prima ancora abbracciavo un orso che beve orzo. E non è un giuoco di parole. Famiglia è amore, è stare bene nonostante tutto, a me non servono annacquati cocktail, vestiti da passerella, cose che non siano tabacco. E’ avere la libertà di stare tutti per terra dopo essere caduti, di portare dagli amici tutti i pezzi del puzzle che è il tuo cuore, buttarli sul pavimento e vedere cosa viene fuori.

Famiglia è allora non far finta di star bene, ma anche di starci e condividerlo, di non chiudere mai il cuore a chi ti vuole bene. E’ anche preoccuparsi, tutti, di chi il cuore l’ha chiuso, senza darti spiegazioni.
Il senso di protezione e di con-fidarsi crea legami di forte valore e resilienza. Questo è un sinonimo di famiglia che mi piace. La famiglia è un nucleo resiliente alle complessità del vivere, sempre, scegliendo di porre il cuore alla base delle proprie azioni, a cominciare dagli errori, indispensabili nella costruzione del proprio linguaggio sentimentale.

Io penso alla nonna che mi dice vieni a casa prima che puoi, mi si sconvolge tutto quello che si può intersecare all’interno, tu ci sei sotto per lei e soffri perché l’ami, tu sei una che si rialza e salta più di prima. Così, noi tre davanti alla birra.

Cammino, nella Milano che di notte mette giù l’asfalto caldo davanti ai locali dove va chi si finge ricco e felice, ho le cuffiette con la musica e penso alla fortuna che ho ad avere un’altra famiglia che non mi ha creato ma che cresce con me.

L’anima vola
le basta solo un po’ d’aria nuova
se mi guardi negli occhi
cercami il cuore
non perderti nei suoi riflessi
non mi comprare niente
sorriderò se ti accorgi di me fra la gente
si che è importante
che io sia per te in ogni posto
in ogni caso quella di sempre.

Un bacio è come il vento
quando arriva piano però muove tutto quanto
è un anima forte che sa stare sola
quando ti cerca è soltanto
perché lì ti vuole ancora

E se ti cerca è soltanto perché,
l’anima osa, è lei che si perde poi si ritrova
E come balla quando si accorge che sei tu a guardarla
non mi portare niente
mi basta fermare insieme a te un istante
e se mi riesce
poi ti saprò riconoscere anche
nelle tempeste

Un bacio è come il vento
quando soffia piano però muove tutto quanto
è un anima forte che non ha paura
quando ti cerca è soltanto
perchè lì ti vuole ancora

quando ti cerca è soltanto
perchè lì ti vuole ancora

e se ti cerca è soltanto
perchè…

l’anima vola, mica si perde
l’anima vola, non si nasconde
l’anima vola, cosa le serve
l’anima vola, mica si spegne.

Continua a leggere "treanime"

Di farfalline e rigatoni.

Il nostro paese ha una caratteristica che lo rende unico in tutto il mondo. Finire tutto a tarallucci e vino. E nel caso di Mr.Barilla, mai frase fu più azzeccata. Una dichiarazione pesante, ignorante, poco intelligente come quella fatta a La Zanzara tra poco diventerà un “massì dai, ormai è passato, tanto…”. La stessa cosa […]

Continua a leggere "Di farfalline e rigatoni."

casomai

Ci sono dei film che incontri per pura questione anagrafica. Quando sei il ventenne giusto nel posto ovviamente sbagliato. Li guardi, li studi, diventano un dvx che porti con te nel tuo essere un randagio. Rappresentano esattamente il revanscismo di uno che ha appena finito un liceo che ha odiato, in provincia, vissuto da impopolare […]

Continua a leggere "casomai"