-1+1


Un mese, un mese e qualcosa, e a me sembrano 10 anni, ma anche ieri pomeriggio. Non ci sei più, non ci siamo più, siamo lontani. Per quanto possano essere lontani due come noi, per quello che hanno sentito, vissuto, sentito, provato.
Sì, ci pensavo proprio l’altra sera in autostrada, in cinquecento chilometri la parola Bologna esce abbastanza spesso. Inutile non guardare il cartello, so dov’è, so dove sei. Mi accorgo che ho fatto pace con la cosa, ma questo non toglie il senso di vuoto, quando abbatti un albero i palazzi, le case, le strade sembrano non essere al posto giusto. C’è troppo spazio, non c’era eppure c’è sempre stato.
Abbiamo ricominciato, piano e in differita, ad avere qualche contatto. Leggo le parole delle tue mail, dei messaggi, capisco che non è proprio un bel periodo. Sei pensieroso, e lo sai che mi dispiace, ho sempre messo il cuore davanti a tutte le mie scelte, azioni, progetti. Per questo il tuo discorso, quel non ti amo più, l’ho capito subito. Succede, si va avanti, si cambia. La forza che ho, proprio quella cosa chiamata cuore dev’essere, mi sorprende ogni giorno che passa. Per questo il mio consiglio è sempre lo stesso. Non rimandare, devi amarti Fede. E’ un tuo diritto, non ci sono sensi di colpa per quello che è successo. Te l’ho anche scritto. Ti sostengo in questo, e non è perchè sono il più forte dei due, non me ne frega niente, vorrei che tu cominciassi a costruire una solida felicità, un po’ alla volta.
Non credere che io sia immune da tutto ciò, ho avuto anche il coraggio di dirtelo oggi che ci siamo rivisti, ammettere di non essere invincibile forse mi dà più fastidio che soffrire. Non posso controllare i giorni bui, le gallerie che sembrano non finire, il respiro corto. Sarà che penso alle vacanze, che quest’anno non farò, non faremo e a me piacevano tanto. Basta con i lamenti, abbiamo dedotto entrambi che questo rientra nelle mie cicliche ricadute di tristezza che ben conosciamo, te ne sei accorto senza guardarmi, solo da uno scambio di mail. Guardiamo avanti.
E’ stata una cosa buona rivedersi, parlare, riassumere l’ultimo periodo, capire che ci siamo.
La prossima volta spero di essere sorridente e di fumare meno sigarette.

Annunci
Categories: Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...