Palestrology: LA BABY SCHWARZY


Oh che bella notizia. In verità è preoccupante, ma dal punto di vista di noi “grandi” (per la politica noi a 30 siamo ragazzi, a 50 siamo giovani) fa piacere che non siamo gli unici ad essere cretini in questo pianeta. Esistono anche dei cretinetti, come direbbe la grande Valeri. Saranno le future Golden, Real, Huuuulk….
Hanno dai 13 ai 15 anni e purtroppo sono la dimostrazione che la genetica non è un opinione, cosa per fortuna  modificabile. Non stiamo parlando di aspetto fisico ma di cervello. Speriamo infatti che con grandi sforzi, per i 18 arriveranno a leggere e a scrivere.

I baby Schwarzy ahinoi portano avanti tutto ciò che di sbagliato ci può essere in un nucleo familiare: il pregiudizio, le frasi fatte, le illusioni e i falsi miti. Una grandissima ignoranza che si nota fin dalla camminata, definita dagli studiosi più fini neo-cromagnon, caratterizzata da ciondolamenti e frequenti toccate ai maroni. E’ allo studio una teoria che sostiene che ogni sfioramento delle sfere permetta di avanzare tot passi in più. Come il curling per intenderci.

Avendo molto tempo libero, e genitori molto ricchi (o che lavorano nel club come istruttori) riescono così a stringere amicizia con i paria (come la wannabe e l’informata) che finalmente trovano qualcuno su cui vincere a cerebro e soprattutto per dare i consigli. E sì, perchè se dai consigli di allenamento sei figo agli occhi del Baby Schwarzy. Consigli rubati origliando i personal trainer o visti di sottecchi dalla scheda di una Huuulk o di una Golden. Se dai consigli anche sulla figa sei fighissimo. Tanto i BS non sanno che ti rifai ai tempi in cui c’erano le lire, le lire loro le hanno viste di sfuggita, come tu hai visto di sfuggita l’arpa di tua cugina una volta in colonia.

Il baby Schwarzy ha anche un segnale di riconoscimento. Solo i più acuti palestrologisti se ne accorgono. Il BS si tocca. E non le gonadi. Tocca la parte interessata all’allenamento. Allena il presunto petto? Dopo le consuete 12 ripetizioni, ecco che controlla la variazione di circonferenza del torace. Una serie di palpate atte a sincerarsi che le ore di ginnastica e i primi pomeriggi in palestra lo facciano un grande. Un grande pirla di sicuro. Allena le braccine? Eccolo che tasta, ripetutamente, i bicipiti per sincerarsi che siano cresciuti di qualche micron (pur non sapendo cosa sono i micron). Fa addominali? Con le ditina che fino a qualche ora prima tenevano in mano con difficoltà uno stabilo boss giallo (se ne vedono i segni) contano tutti gli addominali, verificandone la forma e la trama. Esattamente dove dovrebbero essere.

Ovviamente quando finisce l’allenamento non si lava, esce come un figo dalla palestra, guarda il culo a tutte le ragazze mentre esce e… raggiunge la mamma borsara dietro l’angolo che sta fumando una sigaretta elettronica e non trova l’iphone nella Vuitton.

la foto copertina è di © http://antennawilde.files.wordpress.com/

Annunci
Categories: Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...