Palestrology: le Dinosaune


Amiche e amichi di Palestrology, siete depressi per il tempo, per il governo, per il traffico, ma non dimenticatevi che anche se piove da 7 mesi, prima o poi uscirà il sole, lo dice anche Barbara D’Urso. Quindi non pensiate che la prova costume quest’anno salti. Chi scrive ha detto no ai carboidrati fino a settembre (e sempre chi scrive molto probabilmente morirà per intossicazione da insalatine e pollo ai ferri, che orrore. Io mi vedevo già prendere una curva male con la mia spider sulla costiera e via, come thelma e louise, come Grace Kelly. E voglio anche l’esplosione, sia chiaro).

tumblr_mdo8byYpTj1r2z8nzo1_500

Insomma, nel mondo di Palestrology oltre alle invasate del pelo…ehm del peso, ci sono anche quelle del benessere. Le dinosaune. Di solito le vedi nei weekend, o nell’orario serale. Vedi forse non è il verbo giusto, diciamo che le percepisci. Entrano col passo da giovenca-ghetto e con l’occhietto radar, per controllare se qualche muflone sta sudando ed è prossimo all’appropinquarsi allo spogliatoio.

La dinosauna infatti non si allena. Al massimo corre/cammina sul tapis roulant o si allena col Personal Tranier, in modo da avere uno sgnoccolone muscoloso vicino, per un’ora d’amore. Poi scende, mette un costumino di solito nero, modello Speedo, asciugamano e via verso i meandri dei godoni guduriosi. E’ un po’ come le talpe, non è abituata alla luce del giorno e preferisce gli ambienti umidi. Ricorda molte volte anche i pipistrelli, ma invece di avere il radar per capire dove stiano le pareti, ce l’ha per capire se nel buio c’è un altra dinosauna pronta ad uno scambio di… opinioni.

Però la dinosauna non è del tutto contenta quando va verso la sauna/bagno turco. Perchè è mista. Oddio, la natura ci insegna che esistono anche degli esseri eterosessuali, ma il rapporto è diciamo al contrario. Per 1000 dinosaune finocchie, ce n’è 1 etero che combinerà qualcosa. Le dinosaune donne etero non la danno in sauna, le finocchie la danno anche per loro e tutto il condominio.

Nei meandri del buio del bagno turco si siede in posizione strategica, quella in fondo, in modo da poter valutare subito se la prossima a entrare sarà una dinosauna come lei. Nei mesi del calore, la dinosauna, di solito attempata (quindi più che calore son vampate) si presenta solo con un asciugamano, scartando il regale augello come un boero, lasciandolo in bella vista. Di solito facendo uscire le persone di buon gusto e gli eterosessuali. Alcune allungano una mano sulla gamba del vicino, perchè si sa che il pelo del vicino è sempre più verde. Speranza. Speranza di farselo. Alcune entrano e dicono “oh non ho il costume”. Insomma, cerca di vivere il suo porno quotidianio, e molte volte ci riesce, le dinosaune sanno essere determinate e generose.

006f514astylemine

Nel turno serale, quando la signorina dice “avvisiamo i gentili soci che il club sta per chiudere”, la vedi arrivare trafelata, alle 22.28, sudata e paonazza con la mascella a penzoloni, di corsa, come le blatte quando accendi la luce in un piccolo appartamento del Tenderloin e preghi per l’estinzione della specie.
Ah no, le blatte non hanno la mascella a penzoloni.

Annunci

2 pensieri su “Palestrology: le Dinosaune

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...