Rialzo

Rialzarsi. Colpa dell’entusiasmo della primavera. Sicuro. Ma mettiamoci bene in testa che quando cadi dalla bici, finisci un fossato pieno di me…lma, ti sbucci tutt’e due le ginocchia, e sei tutto rotto, non è che ti alzi, chiami la banda, vai in città e fai la mazurka del “Siore e siori, sto meglio!”. Ci possono […]

Continua a leggere "Rialzo"

se imparassimo a ridere dai cani

Non è sempre facile scrivere se ti piace leggere. Hai sempre dei confronti troppo alti sugli scaffali. Impolverati o no che siano. Voglio cambiare libreria, scusa Expedit. Con le fotografie è più facile. Prima con la digitale ora con l’iphone siamo tutti fotografi. Ed è orribile. Non c’è più responsabilità nell’esprimere una qualsivoglia forma di… […]

Continua a leggere "se imparassimo a ridere dai cani"

Come il vento contro il muro

Prima, mentre andavo al mio meeting buddista, chiudo la macchina e mi accorgo che la serratura non c’è più. Ieri notte devono aver cercato di fregarmela. Amen. Non mi interessa, la macchina c’è e stavolta è successo in un mese in cui posso mangiare, quindi posso anticipare l’assicurazione. Arrivo a casa di Laura e mi […]

Continua a leggere "Come il vento contro il muro"

00011111

Non che ne abbia voglia. Non che significhi qualcosa veramente. Eppure il compleanno in arrivo mercoledì non mi fa mica piacere. Perchè non mi fa dormire, mi fa alzare, andare nudo in cucina, fumarmi una sigaretta, accendere il computer. Ho passato il weekend a riposarmi e a pensare, ovviamente senza capire niente. Penso a questo […]

Continua a leggere "00011111"