Videorisposte


Amiche, amichi, austroungarici come la Gruber e me,

oggi si inaugura una nuova rubrica: le videorisposte. E visto che siamo in campagna elettorale, ci sarà da divertirsi. Cominciamo con un titolo da storia d’amore.

Formigoni lascia Albertini per Maroni
L’ex sindaco: «A lui il compito di spiegare »

Il governatore uscente scriverà il programma del Pdl. Il ciellino Mauro: io resto con Albertini

Roberto Formigoni con il segretario Pdl Angelino Alfano (Imagoeconomica) Roberto Formigoni con il segretario Pdl Angelino Alfano (Imagoeconomica)

MILANO – Le dichiarazioni non le fa davanti ai microfoni, ma durante il vertice nella sede del Pdl si sbilancia, eccome: Roberto Formigoni lavorerà al programma del Pdl per le Regionali, insieme al coordinatore lombardo Mario Mantovani. Il primo sponsor della discesa in campo di Gabriele Albertini si troverà invece a sostenere la candidatura di Roberto Maroni come suo successore al vertice della Regione Lombardia.FORMIGONI – Qualcuno dei partecipanti al tavolo convocato da Mantovani sussurra perfino che Formigoni avrebbe promesso che lavorerà per convincere Albertini a rinunciare alla sua corsa «per senso di responsabilità nei confronti degli elettori» e garantire più chance di vittoria alla ritrovata coalizione di centrodestra. Anche Mantovani insiste: «Albertini poteva aspirare a diventare governatore se non ci fosse stato l’accordo con la Lega. Da oggi, la sua candidatura è superflua, anzi inutile se non dannosa. Potrebbe rappresentare un problema spezzando il centrodestra». Quanto a Formigoni, Mantovani plaude alla sua decisione e auspica che il governatore corra anche per il consiglio regionale. Anche se in serata il Cavaliere ad Iceberg specificherà che «nessun consigliere uscente sarà ricandidato» e che per il governatore uscente non si riapriranno le porte del Pirellone. E Albertini? «Nessuno ha tentato di comprarlo. Ma la sua è solo una candidatura di disturbo. E perderà», ribadisce Berlusconi in tv.

ALBERTINI – L’ex sindaco però non demorde: «Indipendentemente da Formigoni, il Movimento Lombardia civica, rimane in campo». Al fianco di Albertini, resta coerente l’europarlamentare Mario Mauro, area ciellina come Formigoni: «Io ho dato un giudizio e continuo a tenere questa posizione a tutti i livelli. Se si candida Albertini, e io continuo a incoraggiarlo, avrà il mio appoggio. Mentre, a livello nazionale, sto con il progetto del professor Monti. Formigoni ha cambiato idea? Ne prendo atto». Secondo Mauro, «l’accordo con Maroni sancisce la deriva populista e antieuropea del Pdl». «Una scheggia impazzita» lo definirà però il Cavaliere da Telelombardia.

© corriere della sera, l’articolo continua qui.

Dedichiamo allora delle canzoni a Formy e Alby in questo difficile momento. (poi non ve lo spiego più e metto solo aritcolo e canzoni eh? ecco)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...