spaventi


Ci sono cose che spaventano tutti. Come vedere la Santanchè che al lago dà amorevolmente da mangiare ai cigni e non li usa come armi contro i passanti.
Poi ci sono cose che spaventano me, come gli occhi delle bambole che si chiudono e le persone che puzzano di aglio.
Stasera ne è successa una che mi ha bloccato due ore sul divano a guardare il muro. Ho perso  badge, bagnoschiuma, shampoo, astuccio, schede di allenamento in casa. Perché avevo messo in ordine sabato mattina. Li avevo tolti dalla borsa della palestra (mi era esploso lo shaker delle proteine).
E io ho cercato, cercato e ricercato. Non c’è più niente.
Come le chiavi di casa perse in casa dopo Sanremo. Perché ci sono entrato qui. Non posso averle perse da altre parti, le ho usate per entrare.
Tutto ciò mi spaventa. E se divento Sara Tommasi?

© corrieredelmezzogiorno
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...