REM RIP


Che delusione. I R.E.M. che si sciolgono no.

No, ma io dico. Con tutti i gruppi inutili che ci sono. Solo in Italia ne abbiamo un sacco. Michael, Mike e Quell’altro, parliamone. Quanti ne volete in cambio? Ve lo dico perché a noi in Italia ci insegnano da sempre che bisogna provare a cambiare i fustini del detersivo. Ve ne offriamo quanti volete, ma non lasciateci, non lasciatemi solo in mezzo a gente come i Black Eyed Peas. Che non mi hanno fatto niente, ma come potrei ascoltare tutto quel casino mentre mi perdo a Nikko in Giappone? Non si fa così, brutti.

E poi, Michael, affascinante cantante che davano per malato terminale a metà anni ’90 non puoi continuare “alla fazza di chi te vol mal?” per dirla in triestino? Mi avete proprio rattristato. Siete (stati) IL mio gruppo, non mi sono perso mai un cd, nemmeno quelli brutti (sì, sapete di quale parlo).

Tutto il resto è noia, canta un nostro cantante (lo volete?) speravo di ritornare a vedervi. Ricordo il primo concerto. Era davvero uno dei primi a cui partecipavo. Era il ’99, l’estate americana, dove fui spedito (controvoglia…. ma quando mai) a perfezionare il mio inglisc in quel di LA, per precisione a Glendora. Il concerto era piccino, in un’arena e mi costò qualcosa come 50 dollari. Ho ancora la maglietta. L’album appena uscito era uno dei miei preferiti, UP. Era estate, Luana urlava DAIIIII (che in inglese si scrive DIE, e come sapete non è un bell’augurio), mi piaceva un sacco la Alessandra-rinominata Cicciabionda, e soprattutto io stavo vedendo cantare il gruppo che ascoltavo dal mio lettore cd portatile (ma l’antichità? oh mama) o la sera nel mio stereo. Era amore. Per forza. Poi mi avrebbero accompagnato in viaggi in macchina, in tragitti romantici o pieni di lacrime, e poi digitalizzati e contenti in giro per il mondo. Non c’è mio viaggio in cui non ci fossero i R.E.M. con me.
Sono triste, per colpa vostra.

Concludo, tirando il pugno in aria come Mafalda: ma non potevano sciogliersi le Camere invece dei R.E.M. ?

grazie però. ah, ieri sera ho dormito con la maglietta di quel famoso concerto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...