Dell’antico mestiere


Gentilissime inquiline della scala adiacente,

Milano, mercatino dei Navigli, febbraio 2008

so esser voi molto impegnate nel campo della salvaguardia degli usi e costumi antichi, soprattutto del più antico e osannato mestiere. Sono sicuro che portare avanti il gentil eloquio della trattativa coll’andirivieni odierno sia per voi molto difficile: l’inquinamento acustico vi obbliga ad alzare (dopo le sottane per esporre meglio la merce) la voce, per poter proferire con gli odierni avventori. Avventori indispensabili, perchè si sa, il lavoro della ricerca, chiede continui fondi, e causa fughe di cervelli. Evitando il triviale giuoco di parole, tengo a riaffermare la stima e il supporto per la vostra causa. In questa moderna epoca, le tradizioni rischiano di scomparire, ma grazie a voi sopravvivono queste arcaiche, gioviali forme di commercio e artigianato.
Mi trovo tuttavia nella scomoda posizione di dover ricordare a lorsignore che portare il lavoro a casa fa male, soprattutto per professioniste affermate come voi. E’ vero, ora ci sono anche i part time orizzontali come il vostro, ma credo abbiate confuso la sottile sfumatura di significato, ivi di pari passo per l’espressione che troviamo nei notiziari cartacei: “lavora da casa.”
Confidando nella lor cortese considerazione di questa missiva, spero vogliano dimunire dopo l’imbrunire il tono delle loro conversazioni semiotiche sugli ultimi studi nel campo dell’ars oratoria, e perchè no, care signore, il tono delle conversazioni all’apparecchio telefonico: per quanto a noi giramondo farebbe piacere fosse così, alzare il volume della voce non accorcerà le distanze coi nostri cari lontani.
Rinnovando stima e saluti,

Dr.Andre Bellomo, scala A

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...