sa di medicina


Milano, nel mio microbagno, Novembre 2009

Il tempo, inteso come l’inesorabile passare di minuti ore e giorni, sa di medicina. E come tutte le medicine, fa un po’ schifo. Lascia un temporaneo sapore amarognolo in bocca, che ti fa fare le bocacce più assurde che hai in repertorio. E va bene così, perchè finalmente, consenti ai tuoi muscoli facciali di esprimere veramente quello che pensi, del tempo.

Sì, perchè io penso malissimo del tempo. E lui lo sa. Non ci siamo mai capiti, mai e non siamo mai in sincrono. Più io cerco di correre, più lui mi dice di rallentare, diventa un movimento tellurico indefinito, che ben poco si sposa con la mia palese mancanza di pazienza.

Su una cosa siamo molto simili, sulla coerenza altalenante. Perchè ci sono volte in cui il tempo crea il vuoto attorno a sè, fa scrivere cose inutili come questa, e poi invece ce ne sono altre in cui non c’è abbastanza tempo per scrivere, guardare, sentire tutto.

Annunci

2 pensieri su “sa di medicina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...